LE NUOVE DISCIPLINE DELLE OLIMPIADI

Le novità non mancano in questa ultima edizione dei Giochi Olimpici. Partite il 23 luglio, le Olimpiadi di Tokyo 2020 comprendono 5 nuove discipline, vediamole! 

Arrampicata sportiva

L’arrampicata sportiva è composta da tre specialità: bouldering, lead climbing e speed climbing. Nel bouldering, l’atleta dovrà seguire dei percorsi prestabiliti. Non ci sono imbragature. Ma non preoccupatevi, la parete è alta per un massimo di 5 metri. Il lead climbing consiste in una arrampicata con livelli di difficoltà crescenti. Ogni presa ha un punteggio in base al grado. La speed climbing prevede un’arrampicata veloce su una parete di 15 metri. A differenza del lead climbing, il livello di difficoltà è più basso. Vince chi percorre più velocemente la parete.

Karate 

Per gli amanti delle Arti Marziali, la grande novità di quest’anno è il Karate! Questa disciplina comprende due specialità: il Kumite e il Kata. La prima consiste in un combattimento di 3 minuti fra due avversari. Vince chi ottiene un punteggio più altro in base ai colpi inflitti. Il Kata, al contrario, viene praticato da un singolo atleta o da una squadra. Gli atleti devono sviluppare delle tecniche e dei movimenti precostituiti senza incorrere in errori. 

Baseball e softball

Molti li confondono, ma non sono la stessa cosa. Nel baseball, la pallina è più piccola e viene lanciata dall’alto verso il basso a una distanza di 28 metri contro i 18 del softball. Cambiano anche le misure del campo:  parliamo di 97 metri per il baseball e 68 metri per il softball. 

Surf

Dal 26 al 29 luglio, le acque oceaniche di Shidashita Beach saranno il luogo per le prime gare di surf. Le singole sessioni avranno una durata fra i 20 e i 25 minuti e saranno composte da 4 atleti. I primi due accederanno al turno successivo. Su ogni onda, un atleta potrà ricevere da 1 a 10 punti in base alla velocità, alla potenza e alla difficoltà delle evoluzioni.    

Skateboard

Fra le news di Tokyo 2020, abbiamo uno degli sport più urban di sempre: lo skateboard, appunto. Come per il surf, i punteggi verranno assegnati in base ai tricks eseguiti dagli atleti. Questo vuol dire che quest’anno sarà possibile osservare i flips e gli ollies!

Condividi su
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn