Il ritorno della taranta

A breve avrà inizio il festival della Notte della Taranta. Musicisti, ballerini, commedianti e laboratori musicali saranno presenti in tutto il territorio salentino, e non solo. Ma che cosa si conosce del fenomeno della taranta? Scopriamolo!

Galatina. Ultime giornate di giugno. Un gruppo di uomini e donne si dirigeva presso la cappella di San Paolo. Erano i tarantati e le tarantate. Secondo la tradizione, il morso dalla tarantola pugliese (la Lycosa Tarantula) era in grado di provocare uno stato di sofferenza che ritornava all’approssimarsi di ogni stagione estiva. Vi era un’unica cura: la terapia coreutico-musicale, cioè composta dalla danza e dalla musica. Ai primi sintomi, i familiari della tarantata o del tarantato chiamavano dei musicisti esperti. Questi accorrevano e iniziavano a suonare. Durante l’esecuzione venivano mostrate anche delle stoffe colorate. Quando la donna o l’uomo venivano attirati da un colore, piuttosto che da un altro, i musicisti capivano quale tarantola avesse morso la donna o l’uomo. Di conseguenza cercavano la musica adatta da suonare. Sì, perché vi erano diverse tarante (tarantole): quella “ballerina”, quella “canterina”, quella “libertina” e quella “triste e muta”. Ognuna di queste doveva essere curata con una musica specifica. Nel corso degli anni, questo fenomeno è stato legato a numerosi paesi. Scoprili tutti!

Oggi il fenomeno della taranta non esiste più nella sua forma originale. Ma non mancano concerti ed eventi legati a questa tradizione mediterranea. Il più famoso è certamente il Festival della Notte della Taranta. I primi eventi iniziano a Corigliano d’Otranto il 4 agosto. Seguiranno tutta una serie di appuntamenti, letture e concerti che toccheranno Nardò, Galatina, Alessano, Taranto, Alberobello. Questi sono solo alcuni dei paesi coinvolti. Sul sito ufficiale è possibile leggere tutto il programma. Il festival terminerà a Melpignano con il famoso Concertone della Notte della Taranta. Sarà il 28 agosto presso il suggestivo piazzale dell’ex Convento degli Agostiniani. Fra gli ospiti ci saranno Enrico Melozzi e Madame. E il 4 settembre, alle ore 23.00, sarà possibile godersi il concerto su RAI 1. Insomma, un evento imperdibile!

Condividi su
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn