Giornata Internazionale del Sushi: come creare l’atmosfera orientale a casa

International Sushi Day: il piatto giapponese più amato al mondo in festa

Bacchette alla mano!

Per tutti gli amanti del piatto giapponese più famoso al mondo, il 18 giugno si è celebrata la Giornata Internazionale del Sushi, istituita nel 2009.

Il sushi, un piatto goloso e allo stesso tempo leggero ed equilibrato, è diventato sempre più popolare anche nel nostro Bel Paese, tanto da entrare a far parte della dieta alimentare di numerosi italiani e da svettare in cima alle classifiche dei cibi più ordinati sulle piattaforme di delivery.

Quindi, perché non gustare questo piatto al meglio provando a creare un angolo di Giappone nella nostra casa?

In questo nuovo articolo del blog, noi di Mongolfiera vi raccontiamo i motivi per cui questo piatto nipponico è così amato, i suoi benefici, la sua storia e anche qualche astuzia per gustarlo al meglio, portando un po’ della magia del Paese del Sol Levante nelle nostre case.

 

– Le origini del sushi e perché lo amiamo

Il sushi è diventato un fenomeno globale negli ultimi vent’anni.

Questo piatto, così come lo conosciamo noi oggi, si è affermato in Giappone tra il 1600 e il 1800, anche se le sue origini risalgono a molto tempo prima, in un piatto chiamato narezushi: pesce salato conservato nel riso fermentato per sei mesi alla volta. Dopo, il riso veniva scartato e il pesce consumato.

In seguito, anche il riso veniva consumato insieme al pesce, prima che cambiasse sapore, in una versione semi-fermentata. Infine, durante il periodo Edo in Giappone, il sushi prese la forma che tutti conosciamo oggi: pesce crudo, riso cotto mischiato ad aceto di riso, consumato con le mani o con le tradizionali bacchette.

Oltre a essere molto prelibato, il sushi è un alimento nutriente: l’ingrediente principale è il pesce, quindi si tratta di un piatto a basso contenuto di grassi. Non fornisce solo vitamine e sali minerali, ma anche omega 3 e 6 che favoriscono la circolazione. Inoltre, l’aceto e lo zenzero, usati per condire e accompagnare le portate di sushi, hanno proprietà batteriche che contribuiscono a rafforzare il sistema immunitario.

 

– Creare l’atmosfera orientale a casa: cosa serve

Amanti del sushi e del Giappone, non dimenticatevi di festeggiare la vostra passione per la cucina nipponica in questo giorno!

Ecco la lista degli essenziali che vi occorrono per portare nella vostra cucina un po’ di Oriente.

 

  1. Preparare il sushi… O ordinarlo!

Preparare il sushi non è molto difficile, ma si tratta di una ricetta che richiede tempo e attenzione ai particolari passaggi, soprattutto per quanto riguarda la cottura del riso. Quella del sushi è un’arte millenaria che si tramanda in gesti precisi, sapienti e ripetuti fino a raggiungere la perfezione. Eppure, con gli ingredienti giusti e il giusto impegno, non è impossibile ottenere un gustoso piatto di sushi home made.

Se siete dei veri appassionati e volete affidarvi a mani sapienti, ordinatelo dal sushi corner Coop Alleanza 3.0. L’esperienza e la precisione dei nostri chef provetti delizieranno anche i palati più sopraffini.

 

  1. Tavola in stile orientale

In Oriente non si usano le tovaglie sulle tavole da imbandire. Ottime sostitute sono le mini-tovagliette, preferibilmente in bambù, che possono essere predisposte per ciascun commensale o, in alternativa, disposte in modo più casuale sulla tavola.

Se non volete rinunciare a un bel tovagliato di qualità, scegliete sempre delle tonalità armoniose ma soprattutto chiare. Il beige è perfetto, ma anche i colori che richiamano la natura come il verde.

Veniamo ai piatti che devono essere minimal e richiamare forme geometriche, sia squadrate che tondeggianti, mentre il colore deve essere decisamente bianco.

E le posate? Se mancassero bacchette e porta-bacchette non avreste una tavola in perfetto stile orientale! Ma, poiché l’uso di questi strumenti non è troppo familiare alla maggior parte di noi occidentali, non dimenticate di allestire la tavola con le consuete posate. Saranno i commensali se e quando scegliere l’alternativo o il tradizionale o magari entrambi, a seconda delle portate.

Da Kasanova troverete tutto l’allestimento e il tovagliato che vi serve, dalle tovagliette in bambù ai servizi di piatti e ciotole. L’effetto “nippon” è assicurato!

 

  1. Profumi e candele

Le candele sono un elemento essenziale per rilassarsi e creare un’atmosfera armoniosa durante la vostra cena orientale.

Potete optare anche per delle candele profumate: gli aromi che sentirete saranno perfetti per immergervi completamente nell’atmosfera. Anche gli incensi sono ottimi e possono conferire al vostro angolo d’Oriente un profumo unico. Scegliete bene la profumazione: odori troppo dolci e pungenti potrebbero risultare fastidiosi durante la cena.

Da Bottega Verde troverete tutte le alternative e le soluzioni per dare alla vostra cena giapponese quel tocco olfattivo in più.

 

  1. Musica in sottofondo

Uno dei segreti per creare l’atmosfera orientale perfetta è scegliere la giusta musica, soprattutto durante la degustazione di un pasto.

Scegliete musiche che richiamano i suoni della natura o quello delle campane tibetane, completeranno in maniera armoniosa l’atmosfera orientale che avete creato.

Per questo motivo sarebbe utile non avere in bella mostra grandi casse audio, che potrebbero risultare inopportune e anche di disturbo. Prediligete, invece, piccoli speaker che potrete mimetizzare e nascondere tra l’arredamento della vostra casa. Li trovate da MediaWorld assieme a tantissime altre soluzioni audio, da quelle per arredamento a quelle più “invisibili”.

Condividi su
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn