Gli scherzi da casa e da ufficio migliori di sempre

Sebbene il 1 aprile sia già passato, non c’è nulla di sbagliato nel concederci una piccola parentesi di divertimento e nel preparare qualche personale scherzetto a parenti ed amici.

Noi di Mongolfiera abbiamo messo a punto una lista di scherzi che si possono fare tutto l’anno. Si tratta di trucchetti simpatici e soft, niente di troppo elaborato né troppo realistico.

Naturalmente è d’obbligo ricordare che non tutti hanno lo stesso senso dell’umorismo, per cui se non volete “rompere” nessun tipo di rapporto vi consigliamo di rivolgere queste simpatiche burle alle persone che conoscete meglio, che sicuramente sapranno riderci con voi e perdonarvi!

Il consiglio, per voi che volete dimostrare affetto in maniera “alternativa” o che meditate vendetta, è di leggere questa simpaticissima lista che abbiamo preparato per voi!

 

#1 Il mouse non funziona!

Se volete fare impazzire per un po’ vostro/a fratello/sorella alle prese con lo smart working o uno dei vostri colleghi d’ufficio, questo è lo scherzo che fa per voi.

Aspettate che la vostra “vittima” si allontani dal computer e preparatevi a rendere il suo mouse inattivo per un po’. Vi basterà applicare del nastro adesivo sotto il mouse in modo da bloccarne il sensore (il fascio di luce rossa che vedete nella parte posteriore del mouse), riposizionatelo e aspettate che torni in postazione.

Ora godetevi la scena e divertitevi!

Ps: Se il malcapitato comincia a prendersela con il mouse, potete sempre regalargliene uno nuovo da MediaWorld per farvi perdonare.

 

#2 Un ingrediente inaspettato

Una delle esperienze peggiori (per la vittima di turno, s’intende) ma più divertenti consiste nell’addentare il proprio piatto preferito per poi scoprire che qualcosa non va.

Se il “fortunato” che avete scelto come vittima prediletta per questo scherzo va matto per un certo piatto, provate a sostituire uno degli ingredienti con uno molto simile, ma dal gusto decisamente diverso.

Attenzione: la vittima non sarà affatto contenta dopo questo scherzo! Preparatevi a farvi perdonare offrendogli un pranzo da Puccia & Grill, ma questa volta senza sorprese!

 

#3 L’insetto nell’ombra

Per questo scherzo è obbligatorio scegliere il familiare o il collega con una forte fobia per gli insetti.

A questo punto ritagliate dei fogli di carta a forma di insetti o ragni e incollateli nelle lampade di casa o nei paralumi dell’ufficio. Aspettate che il malcapitato di turno accenda la luce… Et voilà, la riuscita dello scherzo è assicurata!

Dopo lo spavento provato, non vorrà più accendere le lampade di casa o dell’ufficio, in tal caso da Kasanova può acquistarne delle nuove senza intrusi inaspettati all’interno!

 

#4 La saponetta per maniaci del pulito

Se il vostro amico è un maniaco del pulito, questo scherzo lo farà impazzire!

Muniti di smalto per unghie trasparente (potete acquistarlo da Kiko), alla prima occasione utile recatevi in bagno e cercate la sua saponetta o il suo deodorante in stick. Applicate lo smalto fino a creare uno strato omogeneo ma invisibile. La prossima volta che la vittima di questo scherzo proverà a lavarsi le mani o a mettersi il deodorante non riuscirà a capire perché non funziona!

Il divertimento è assicurato ma anche l’acquisto di nuovi deodoranti profumati (e funzionanti) da Bottega Verde.

 

#5 La postazione Hi-tech

Questo scherzo richiede qualche minuto in più rispetto ai precedenti, ma vi assicuriamo una buona mezzora di grasse risate.

Armatevi di alcuni rotoli di carta di alluminio e con molta pazienza rivestite qualsiasi oggetto possa essere rivestito, dalla sedia alla lampada, dalla tastiera del pc al monitor, al mouse, alle penne che giacciono sulla scrivania del vostro amico/collega.

Cercate di fare un lavoro accurato, in questo modo per lui sarà più difficile riportare tutto alla normalità!

Consiglio: se scegliete di adoperarvi per la riuscita di questo scherzo, ricordatevi prima di fare incetta di carta di alluminio da Coop Alleanza 3.0.

 

Ps: se avete letto l’articolo e scelto quale scherzo organizzare nei confronti dei vostri amici, assicuratevi prima che non abbiano letto questo articolo anche loro!